Come funziona l'estrazione

Quali sono le operazioni e le procedure di estrazione del SuperEnalotto?

Tutto inizia alle ore 18.30 con l'avvio dei test tecnici ed i controlli su pc e macchine estrattrici. Si prelevano dalla cassaforte le valigette, ciascuna con un set da 90 palline in poliuretano e l'hard disk con il software per la gestione delle macchine estrattrici. Un set di palline servirà per estrarre i 6 numeri più il numero Jolly, un altro set per estrarre il numero SuperStar. Un membro della commissione, munito di guanti in cotone, ha il compito di inserire le sfere nelle urne, una per una, dopo averle registrate nel software di gestione.

A questo punto tutto è pronto per l'estrazione del SuperEnalotto.

Bisogna solo aspettare che il gioco chiuda e che arrivi l'autorizzazione a procedere della "Commissione di determinazione delle giocate vincenti", che, al momento della chiusura delle giocate, si accerta che le informazioni vengano registrate su dvd non riscrivibili, e i supporti chiusi in cassaforte.

Quando arriva il fax di conferma dalla Commissione, si può partire! Per mescolare le palline si utilizza un flusso d'aria ad alta pressione. La procedura prevede che le sfere estratte siano lette dallo scanner rfid che trasmette i dati al pc, poi dal banditore di commissione che le registra a mano su un foglio e infine dall'annunciatrice.

Ultimata l'estrazione il documento ufficiale con i 7 numeri vincenti (6 + numero Jolly) e il numero SuperStar viene firmato dai Presidenti, per poi essere spedito via fax alla "Commissione di determinazione delle giocate vincenti", che si occuperà dello spoglio delle vincite. Terminata anche questa operazione, le quote e i vincenti del concorso possono essere finalmente comunicate ai giocatori e la macchina può ripartire per l'estrazione successiva!